tutti gli spettacoli ed eventi

 

Lug
3
Dom
FAVOLE AL TELEFONO @ TEATRO DEI PICCOLI
Lug [email protected]:00–20:00

 

  • domenica 3 luglio, ore 19
Seguendo il percorso tracciato nell’opera poetica e narrativa di Gianni Rodari e utilizzando le più svariate tecniche dell’invenzione, lo spettacolo si sviluppa come un grande gioco per interpretare, inventare, sbagliare e rifare le storie: quelle già esistenti e quelle ancora da scoprire e potere trovare una favola dentro ad ogni cosa.
Tre ragazzi si incontrano in una soffitta per costruire insieme una grande storia da raccontare, il giorno dopo, in biblioteca, al telefono… Protagonista della storia è un ragazzo che si chiama Gianni. Il piccolo Gianni fin da bambino è dotato di straordinari poteri… e tutto pian piano si riempirà di favole e di suoni, parole, immagini e luci colorate.
Lo spettacolo si presenta come un viaggio immaginario che, partendo da dentro una soffitta, ci racconta di come sia possibile costruire e inventare storie seguendo gli itinerari fantastici tracciati dal grande Gianni.
Un viaggio attraverso alcune celebri favole e filastrocche di Gianni Rodari, uno spettacolo fatto di piccole storie che si rincorrono sulla scena, dentro e fuori poetici spazi, che sanno catturare i piccoli grandi e i grandi piccoli.
In FAVOLE AL TELEFONO le storie di Rodari torneranno a prendere vita sulla scena in un vero e proprio carosello teatrale e musicale sotto forma di canzoni, racconti, filastrocche. Un viaggio fantastico dentro mondi alternativi, ricchi di spunti che pongono al centro il senso di libertà e di fantasia che ciascuno di noi possiede.
Lo spettacolo attraversa ed evoca alcune tra le più famose storie di Rodari intrecciando i suoi testi più conosciuti, sfiorando con delicatezza i personaggi principali dei racconti rodariani. Il protagonista del nostro lavoro è “il gioco”; GIOCO come punto d’incontro tra realtà e immaginazione, per giocare con leggerezza anche i temi seri; gioco come prezioso strumento di conoscenza per la grammatica dell’immaginazione. Lo spettacolo vuole essere, nell’ottica rodariana, l’occasione per uno sguardo amorevole, ironico e di alto senso morale su ogni umanità.

 

Fantacadabra Teatro

FAVOLE AL TELEFONO

Uno spettacolo come un viaggio nell’universo creativo di Gianni Rodari

Con: Santo Cicco, Laura Tiberi e Roberto Mascioletti.
Costumi: Antonella Di Camillo
Scene: Santo Cicco
Pupazzi: Wally Di Luzio
Ideazione e regia: Mario Fracassi

 

 

Lo spettacolo è inserito nella rassegna ESTATE IN PINETA – 2022 OPENAIR a cura di Le Nuvole/Casa del Contemporaneo – I Teatrini – Progetto Sonora e realizzata con il sostegno della Regione Campania e la collaborazione del Comune di Napoli e della direzione della Mostra d’Oltremare in scena nella pineta attrezzata del Teatro dei Piccoli dal 28 maggio.

la partecipazione all’attività è consentita nel pieno rispetto della normativa anticovid vigente

apertura biglietteria: 90 minuti prima dell’orario di inizio spettacolo
in caso di avverse condizioni meteo, lo spettacolo sarà effettuato all’interno del Teatro dei Piccoli
Biglietto d’ingresso € 8,00
PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA

327 0795871 (anche whatsapp) 081 18903126[email protected]

card da 10 ingressi/€60 o 5 ingressi/€35
o online e/o punti vendita www.etes.it (con diritti di prevendita)

Il programma continua con AUTUNNO IN PINETA 2022
settembre/ottobre

Teatro dei Piccoli    Mostra d’Oltremare       Napoli

con auto ingresso consigliato da Via Terracina n.197, Quick Parking (in convenzione)
ingresso pedonale da viale Usodimare
FB/ teatrodeipiccolinapoli
[email protected]
www.teatrodeipiccoli.it

Lug
10
Dom
STORIE DI KIRIKU’ @ TEATRO DEI PICCOLI
Lug [email protected]:00–20:00

 

  • domenica 10 luglio, ore 19

Il bimbo più furbo, scaltro e veloce della tradizione Africana si chiama Kirikù, è diverso dagli altri, è speciale. La sua voce si sentiva già dal ventre della mamma e appena nasce, da solo si dà il nome. Capisce che il suo mondo, il suo villaggio vive una maledizione, la fonte dell’acqua è secca, gli uomini e anche il suo papà sono scomparsi. Kirikù è piccolo, nessuno vuole giocare con lui, ma poi tutti lo cercheranno perché è coraggioso, supererà prove, libererà il villaggio dalle maledizioni. Utilizzando la sua astuzia, supererà la paura della strega Karabà, e con grande coraggio si avvicinerà a lei. Ma nel villaggio non credono a tutto ciò.

In una capanna dalle pareti e tetto di tela, strumenti musicali a percussione africani accompagnano la nascita del piccolo, in un tronco cavo abita il vecchio narratore. Kirikù vuole subito capire e vede lo zio che cammina tra gli alberi corallo, Kirikù lo raggiunge, si conoscono, devono sconfiggere la strega, con un finto cappello tendono un tranello a Karabà, capiscono così che possono avvicinarsi alla sua capanna. Giunge la vendetta, la strega prende tutto l’oro del villaggio, e il feticcio accende fuochi. Con ostinazione il piccolo entra in una grotta è qui che un animale panciuto blocca l’ acqua che va al villaggio, non vi è nessun maleficio, e così il fiume viene liberato, tutti festeggiano, la terra viene coltivata e torna la gioia. Ma i campi vengono distrutti perché una iena in cerca di un piccolo scoiattolo rovinerà le seminagioni, ancora una volta Kirikù lo scopre. Poi rincorre la iena, e da un albero la colpisce con un favo di miele, le api cominciano a pungere, l’animale fugge circondata dagli insetti. Nel villaggio torna la felicità e gli abitanti iniziano a produrre degli oggetti di argilla che dovranno vendere al mercato, durante il viaggio incontrano un bufalo, caricano tutto sulla sua groppa, ma quando l’animale comincia correre gli oggetti si rompono, solo Kirikù salverà i suoi piccoli manufatti e ancora una volta porta ricchezza nel villaggio. Ma Karabà osserva tutto con il suo feticcio, e nasconderà il fiore del veleno nella birra, le donne e gli uomini si ammalano ,ora si dovrà cercare il fiore delle guarigione che si trova nelle lontana terra, vicino alla capanna della strega Karabà. Il Nonno saggio delle montagna, svela al Kirikù del maleficio delle spina avvelenata che gli uomini cattivi hanno conficcato nella schiena di Karabà. Inizia il viaggio più duro, il piccolo attraversa i sotterranei, animaletti lo accompagnano in questo affascinante percorso, e poi uscirà e conoscerà tutti gli animali della savana, prenderà il fiore della guarigione e al villaggio torna la vita. Si traveste da finto feticcio e via verso Karabà, si nasconde sotto la capanna e poi con furbizia si avvicina alla donna e con i denti strappa la spina maledetta dalla sua schiena. Tutti gli incantesimi si sciolgono, Karabà rivela tutta la sua bellezza e Kirikù diventa un bellissimo giovane guerriero, i due si baciano.

 

Teatro dei Colori

STORIE DI KIRIKU’

Testo e spazio: Gabriele Ciaccia

Regia: Valentina Ciaccia

Interpreti: Rossella Roxi Celati, Andrea Tufo

Figure e  costumi  : Bartolomeo Giusti

Ombre: Roberto Santavicca

Suono e luci: Boris Granieri

 

 

 

Lo spettacolo è inserito nella rassegna ESTATE IN PINETA – 2022 OPENAIR a cura di Le Nuvole/Casa del Contemporaneo – I Teatrini – Progetto Sonora e realizzata con il sostegno della Regione Campania e la collaborazione del Comune di Napoli e della direzione della Mostra d’Oltremare in scena nella pineta attrezzata del Teatro dei Piccoli dal 28 maggio.

la partecipazione all’attività è consentita nel pieno rispetto della normativa anticovid vigente

apertura biglietteria: 90 minuti prima dell’orario di inizio spettacolo
in caso di avverse condizioni meteo, lo spettacolo sarà effettuato all’interno del Teatro dei Piccoli
Biglietto d’ingresso € 8,00
PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA

327 0795871 (anche whatsapp) 081 18903126[email protected]

card da 10 ingressi/€60 o 5 ingressi/€35
o online e/o punti vendita www.etes.it (con diritti di prevendita)

Il programma continua con AUTUNNO IN PINETA 2022
settembre/ottobre

Teatro dei Piccoli    Mostra d’Oltremare       Napoli

con auto ingresso consigliato da Via Terracina n.197, Quick Parking (in convenzione)
ingresso pedonale da viale Usodimare
FB/ teatrodeipiccolinapoli
[email protected]
www.teatrodeipiccoli.it

Lug
16
Sab
Cappuccetto, il lupo e altre storie @ TEATRO DEI PICCOLI
Lug [email protected]:00–20:00

  • sabato 16 luglio, ore 19

Uno spettacolo per vivere l’emozione della paura, per misurare il coraggio e l’astuzia o trovare sollievo nella magia, sciogliendosi in una catartica risata. Il lupo nelle fiabe rappresenta l’ignoto, lo sconosciuto, è il simbolo di tutte le nostre paure. In questo racconto animato con pupazzi ed elementi scenografici di pezza, si ripercorrono alcune fiabe della nostra tradizione per raccontare la figura del lupo e le sue conseguenze nelle storie che attraversa. Starà a noi immedesimarci nelle avventure dei tre porcellini, dei sette caprettini e fare tutti insieme il tifo per Cappuccetto Rosso.

Fiabe ispirate a I tre porcellini, Il lupo e i sette caprettini, Cappuccetto Rosso, Gallo Cristallo.

 

 

Ravenna Teatro Drammatico Vegetale

Cappuccetto, il lupo e altre storie

di Pietro Fenati

con Pietro Fenati, Elvira Mascanzoni

regia Pietro Fenati

scenografia e figure Pietro Fenati, Elvira Mascanzoni

luci e audio Alessandro Bonoli

referente tecnico Alessandro Bonoli

organizzazione William Rossano, Sara Maioli

foto © Riccardo_Spinello

teatro di figura e narrazione, da 3 a 8 anni

 

 

Lo spettacolo è inserito nella rassegna ESTATE IN PINETA – 2022 OPENAIR a cura di Le Nuvole/Casa del Contemporaneo – I Teatrini – Progetto Sonora e realizzata con il sostegno della Regione Campania e la collaborazione del Comune di Napoli e della direzione della Mostra d’Oltremare in scena nella pineta attrezzata del Teatro dei Piccoli dal 28 maggio.

la partecipazione all’attività è consentita nel pieno rispetto della normativa anticovid vigente

apertura biglietteria: 90 minuti prima dell’orario di inizio spettacolo
in caso di avverse condizioni meteo, lo spettacolo sarà effettuato all’interno del Teatro dei Piccoli
Biglietto d’ingresso € 8,00
PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA

327 0795871 (anche whatsapp) 081 18903126[email protected]

card da 10 ingressi/€60 o 5 ingressi/€35
o online e/o punti vendita www.etes.it (con diritti di prevendita)

Il programma continua con AUTUNNO IN PINETA 2022
settembre/ottobre

Teatro dei Piccoli    Mostra d’Oltremare       Napoli

con auto ingresso consigliato da Via Terracina n.197, Quick Parking (in convenzione)
ingresso pedonale da viale Usodimare
FB/ teatrodeipiccolinapoli
[email protected]
www.teatrodeipiccoli.it

Lug
23
Sab
UN PRINCIPE PICCOLO PICCOLO @ TEATRO DEI PICCOLI
Lug [email protected]:00–20:00

 

  • sabato 23 luglio, ore 19
  • domenica 24 luglio, ore 19

Costruiamo insieme le avventure del principe piccolo piccolo con ORIGAMI e KIRIGAMI e fantasia!

Trama e temi dello spettacolo

Il racconto prende spunto dal Piccolo Principe di Antoine de Saint-Exupéry. Atterrato malauguratamente nel deserto, un pilota d’aerei fa la conoscenza di un ometto molto speciale. E fin qui tutto come da copione. La nota storia del Piccolo Principe, però, viene tagliuzzata e rincollata, alla scoperta di incontri ed esperienze inedite. Il Principe piccolo piccolo racconterà, infatti, del suo viaggio nell’universo, di tutte le cose belle che ha visto e di chi ha conosciuto. Tanti i mondi sconosciuti: un pianeta innevato, uno pieno di pesci, uno sorretto dalle farfalle… e tanti altri ancora.

Tecnica

Lo spettacolo-laboratorio è guidato da due buffi animatori Cartina e Maestro Carta. Quest’ultimo è un signore silenzioso e molto abile, che con la carta inscenerà manualmente le avventure che il Principe piccolo piccolo vorrà raccontare. Le sue sono autentiche magie, costruzioni molto curiose e difficili nella realizzazione che, incredibile ma vero, sono fatte solo di carta! Ad animare le costruzioni di carta, origami e kirigami, talvolta saranno proprio i bambini, partecipando così alla narrazione.

Funzione pedagogica

Gli origami e i kirigami sembrano delle piccole e minuziose architetture di carta difficili da replicare o da imitare. Durante lo spettacolo, invece, si scopre come riprodurli con metodo pur continuando a giocare. I bambini acquisiscono e mettono alla prova le loro abilità manuali. In ultimo e non meno rilevante, lo spettacolo è uno spunto originale per parlare di ecologia, riciclo e riutilizzo in tempi come questi dove ogni albero è più che mai importante e speciale.

 

 

IL CARTASTORIE: UN PRINCIPE PICCOLO PICCOLO.

Regia: Piero Bonaccurso

Con: Greta Belometti e Piero Bonaccurso

Tecnica: spettacolo-laboratorio con manipolazione della carta, interazione coi bambini del pubblico.

Età consigliata: dai 4 anni in su, adatto per le famiglie

Durata: 60 minuti

 

 

Lo spettacolo è inserito nella rassegna ESTATE IN PINETA – 2022 OPENAIR a cura di Le Nuvole/Casa del Contemporaneo – I Teatrini – Progetto Sonora e realizzata con il sostegno della Regione Campania e la collaborazione del Comune di Napoli e della direzione della Mostra d’Oltremare in scena nella pineta attrezzata del Teatro dei Piccoli dal 28 maggio.

la partecipazione all’attività è consentita nel pieno rispetto della normativa anticovid vigente

apertura biglietteria: 90 minuti prima dell’orario di inizio spettacolo
in caso di avverse condizioni meteo, lo spettacolo sarà effettuato all’interno del Teatro dei Piccoli
Biglietto d’ingresso € 8,00
PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA

327 0795871 (anche whatsapp) 081 18903126[email protected]

card da 10 ingressi/€60 o 5 ingressi/€35
o online e/o punti vendita www.etes.it (con diritti di prevendita)

Il programma continua con AUTUNNO IN PINETA 2022
settembre/ottobre

Teatro dei Piccoli    Mostra d’Oltremare       Napoli

con auto ingresso consigliato da Via Terracina n.197, Quick Parking (in convenzione)
ingresso pedonale da viale Usodimare
FB/ teatrodeipiccolinapoli
[email protected]
www.teatrodeipiccoli.it

Lug
24
Dom
UN PRINCIPE PICCOLO PICCOLO @ TEATRO DEI PICCOLI
Lug [email protected]:00–20:00

 

  • sabato 23 luglio, ore 19
  • domenica 24 luglio, ore 19

Costruiamo insieme le avventure del principe piccolo piccolo con ORIGAMI e KIRIGAMI e fantasia!

Trama e temi dello spettacolo

Il racconto prende spunto dal Piccolo Principe di Antoine de Saint-Exupéry. Atterrato malauguratamente nel deserto, un pilota d’aerei fa la conoscenza di un ometto molto speciale. E fin qui tutto come da copione. La nota storia del Piccolo Principe, però, viene tagliuzzata e rincollata, alla scoperta di incontri ed esperienze inedite. Il Principe piccolo piccolo racconterà, infatti, del suo viaggio nell’universo, di tutte le cose belle che ha visto e di chi ha conosciuto. Tanti i mondi sconosciuti: un pianeta innevato, uno pieno di pesci, uno sorretto dalle farfalle… e tanti altri ancora.

Tecnica

Lo spettacolo-laboratorio è guidato da due buffi animatori Cartina e Maestro Carta. Quest’ultimo è un signore silenzioso e molto abile, che con la carta inscenerà manualmente le avventure che il Principe piccolo piccolo vorrà raccontare. Le sue sono autentiche magie, costruzioni molto curiose e difficili nella realizzazione che, incredibile ma vero, sono fatte solo di carta! Ad animare le costruzioni di carta, origami e kirigami, talvolta saranno proprio i bambini, partecipando così alla narrazione.

Funzione pedagogica

Gli origami e i kirigami sembrano delle piccole e minuziose architetture di carta difficili da replicare o da imitare. Durante lo spettacolo, invece, si scopre come riprodurli con metodo pur continuando a giocare. I bambini acquisiscono e mettono alla prova le loro abilità manuali. In ultimo e non meno rilevante, lo spettacolo è uno spunto originale per parlare di ecologia, riciclo e riutilizzo in tempi come questi dove ogni albero è più che mai importante e speciale.

 

 

IL CARTASTORIE: UN PRINCIPE PICCOLO PICCOLO.

Regia: Piero Bonaccurso

Con: Greta Belometti e Piero Bonaccurso

Tecnica: spettacolo-laboratorio con manipolazione della carta, interazione coi bambini del pubblico.

Età consigliata: dai 4 anni in su, adatto per le famiglie

Durata: 60 minuti

 

 

Lo spettacolo è inserito nella rassegna ESTATE IN PINETA – 2022 OPENAIR a cura di Le Nuvole/Casa del Contemporaneo – I Teatrini – Progetto Sonora e realizzata con il sostegno della Regione Campania e la collaborazione del Comune di Napoli e della direzione della Mostra d’Oltremare in scena nella pineta attrezzata del Teatro dei Piccoli dal 28 maggio.

la partecipazione all’attività è consentita nel pieno rispetto della normativa anticovid vigente

apertura biglietteria: 90 minuti prima dell’orario di inizio spettacolo
in caso di avverse condizioni meteo, lo spettacolo sarà effettuato all’interno del Teatro dei Piccoli
Biglietto d’ingresso € 8,00
PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA

327 0795871 (anche whatsapp) 081 18903126[email protected]

card da 10 ingressi/€60 o 5 ingressi/€35
o online e/o punti vendita www.etes.it (con diritti di prevendita)

Il programma continua con AUTUNNO IN PINETA 2022
settembre/ottobre

Teatro dei Piccoli    Mostra d’Oltremare       Napoli

con auto ingresso consigliato da Via Terracina n.197, Quick Parking (in convenzione)
ingresso pedonale da viale Usodimare
FB/ teatrodeipiccolinapoli
[email protected]
www.teatrodeipiccoli.it

Lug
30
Sab
IL CUBO MAGICO ovvero la morbida pietra filosofale del gioco @ TEATRO DEI PICCOLI
Lug [email protected]:00–20:00

 

  • sabato 30 luglio, ore 19
  • domenica 31 luglio, ore 19

In scena due personaggi che giocano e attraverso il gioco imparano a conoscere ciò che sta loro intorno…

Questa è la storia dell’incontro di UNO e L’ALTRO. Tutti e due entrano in uno strano mondo fatto solo di cubi. Cubi grandi, cubi piccoli, cubi grigi, cubi rosa, cubi gialli, cubi azzurri… UNO ha due occhi, un naso, due mani: guarda, odora e tocca quei cubi che per lui sono solo cubi, nient’altro. L’ALTRO ha due occhi, un naso, due mani e… qualcosa di speciale: guarda, odora e tocca quei cubi… ed ecco apparire da semplici cubi un intero mondo, dentro il quale pian piano coinvolge anche UNO!
Perché un cubo può diventare uno sgabello per sedersi a parlare ma anche un muro che divide come nelle guerre. E sotto una maglietta può essere la pancia di una mamma e sopra la testa un cappello, o un palloncino che ti porta in giro per guardare tutto il mondo!

Poche parole che diventano azione per uno spettacolo in cui il divertimento nasce dalla creatività, dall’immaginazione, dalla fantasia scatenata dei due protagonisti di fronte ad un semplice CUBO.

 

IL CUBO MAGICO

OVVERO LA MORBIDA PIETRA FILOSOFALE DEL GIOCO

di Tiziano Manzini
con Walter Maconi e Luca Giudici
luci Carlo Villa
realizzazione scene Graziano Venturuzzo
costumi di Emauela Palazzi realizzati da Marilena Burini
regia Tiziano Manzini

 

Età consigliata: 3-8 anni

 

Lo spettacolo è inserito nella rassegna ESTATE IN PINETA – 2022 OPENAIR a cura di Le Nuvole/Casa del Contemporaneo – I Teatrini – Progetto Sonora e realizzata con il sostegno della Regione Campania e la collaborazione del Comune di Napoli e della direzione della Mostra d’Oltremare in scena nella pineta attrezzata del Teatro dei Piccoli dal 28 maggio.

la partecipazione all’attività è consentita nel pieno rispetto della normativa anticovid vigente

apertura biglietteria: 90 minuti prima dell’orario di inizio spettacolo
in caso di avverse condizioni meteo, lo spettacolo sarà effettuato all’interno del Teatro dei Piccoli
Biglietto d’ingresso € 8,00
PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA

327 0795871 (anche whatsapp) 081 18903126[email protected]

card da 10 ingressi/€60 o 5 ingressi/€35
o online e/o punti vendita www.etes.it (con diritti di prevendita)

Il programma continua con AUTUNNO IN PINETA 2022
settembre/ottobre

Teatro dei Piccoli    Mostra d’Oltremare       Napoli

con auto ingresso consigliato da Via Terracina n.197, Quick Parking (in convenzione)
ingresso pedonale da viale Usodimare
FB/ teatrodeipiccolinapoli
[email protected]
www.teatrodeipiccoli.it

 

Lug
31
Dom
IL CUBO MAGICO ovvero la morbida pietra filosofale del gioco @ TEATRO DEI PICCOLI
Lug [email protected]:00–20:00

 

  • sabato 30 luglio, ore 19
  • domenica 31 luglio, ore 19

In scena due personaggi che giocano e attraverso il gioco imparano a conoscere ciò che sta loro intorno…

Questa è la storia dell’incontro di UNO e L’ALTRO. Tutti e due entrano in uno strano mondo fatto solo di cubi. Cubi grandi, cubi piccoli, cubi grigi, cubi rosa, cubi gialli, cubi azzurri… UNO ha due occhi, un naso, due mani: guarda, odora e tocca quei cubi che per lui sono solo cubi, nient’altro. L’ALTRO ha due occhi, un naso, due mani e… qualcosa di speciale: guarda, odora e tocca quei cubi… ed ecco apparire da semplici cubi un intero mondo, dentro il quale pian piano coinvolge anche UNO!
Perché un cubo può diventare uno sgabello per sedersi a parlare ma anche un muro che divide come nelle guerre. E sotto una maglietta può essere la pancia di una mamma e sopra la testa un cappello, o un palloncino che ti porta in giro per guardare tutto il mondo!

Poche parole che diventano azione per uno spettacolo in cui il divertimento nasce dalla creatività, dall’immaginazione, dalla fantasia scatenata dei due protagonisti di fronte ad un semplice CUBO.

 

IL CUBO MAGICO

OVVERO LA MORBIDA PIETRA FILOSOFALE DEL GIOCO

di Tiziano Manzini
con Walter Maconi e Luca Giudici
luci Carlo Villa
realizzazione scene Graziano Venturuzzo
costumi di Emauela Palazzi realizzati da Marilena Burini
regia Tiziano Manzini

 

Età consigliata: 3-8 anni

 

Lo spettacolo è inserito nella rassegna ESTATE IN PINETA – 2022 OPENAIR a cura di Le Nuvole/Casa del Contemporaneo – I Teatrini – Progetto Sonora e realizzata con il sostegno della Regione Campania e la collaborazione del Comune di Napoli e della direzione della Mostra d’Oltremare in scena nella pineta attrezzata del Teatro dei Piccoli dal 28 maggio.

la partecipazione all’attività è consentita nel pieno rispetto della normativa anticovid vigente

apertura biglietteria: 90 minuti prima dell’orario di inizio spettacolo
in caso di avverse condizioni meteo, lo spettacolo sarà effettuato all’interno del Teatro dei Piccoli
Biglietto d’ingresso € 8,00
PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA

327 0795871 (anche whatsapp) 081 18903126[email protected]

card da 10 ingressi/€60 o 5 ingressi/€35
o online e/o punti vendita www.etes.it (con diritti di prevendita)

Il programma continua con AUTUNNO IN PINETA 2022
settembre/ottobre

Teatro dei Piccoli    Mostra d’Oltremare       Napoli

con auto ingresso consigliato da Via Terracina n.197, Quick Parking (in convenzione)
ingresso pedonale da viale Usodimare
FB/ teatrodeipiccolinapoli
[email protected]
www.teatrodeipiccoli.it