tutti gli spettacoli ed eventi

 

Mar
2
Sab
LA BELLA ADDORMENTATA? @ Teatro dei Piccoli
Mar 2@11:00–12:30
invia un messaggio whatsapp

>dai 3 anni

  • venerdì 1 marzo 2024, ore 10.00
  • sabato 2 marzo 2024, 0re 11.00

 

Il Teatro per l’occasione è un Museo monotematico, dedicato alla raccolta di materiali e documenti inerenti il patrimonio delle favole e fiabe più conosciute di ogni tempo, c’è la sala di “Pinocchio”, quella de “Il Gatto con Gli Stivali”, di “Raperonzolo” e di tutte quelle storie che hanno riempito l’immaginario di intere generazioni di ragazzi in tutto il mondo. La Sala dove si effettua lo spettacolo e quella dedicata a “La Bella Addormentata nel Bosco”, all’ingresso il pubblico riceverà un volantino con le istruzioni sul comportamento da tenere in questo luogo speciale, innanzi tutto si dovrà parlare sottovoce per non disturbare il sonno della protagonista che, da quando è stata ritrovata, sta ancora dormendo e non si sa per quanti anni ancora continuerà a farlo, tutti sono in attesa del famoso Principe che dovrà svegliarla e che potrebbe arrivare da un giorno all’altro.

Due addetti del Museo accolgono i visitatori (pubblico) e illustrano con professionalità e cortesia i preziosi reperti che sono conservati: la corona del Re, quella della Regina, le pietre del vecchio castello, una riproduzione fedele dello stesso, monili, abiti e ovviamente il pezzo forte della collezione, il regale letto dove la bella Principessa sta ancora dormendo in attesa di quel Principe che baciandola finalmente riuscirà a svegliarla dal suo centenario sonno. Il pubblico, che è diventato gruppo di visitatori, ha acquistato il biglietto “storia inclusa” e quindi, oltre alla spiegazione sui reperti, ha diritto al racconto della vicenda.

Durante lo svolgersi della stessa la Principessa nel letto però si muove e questo darà origine ad una serie di situazioni tutte da vivere che, com’è noto, solo il Teatro sa regalare e che sarebbe davvero spiacevole rivelare in anticipo.

Un gioco, un grande gioco in grado di coinvolgere tutti: pubblico, attori, sedie e teatro.

 

Tecnica utilizzata: 
Teatro d’attore, pupazzi animati, interazione con il pubblico

PROSCENIO TEATRO

LA BELLA ADDORMENTATA?

gioco teatrale liberamente tratto da La Bella Addormentata nel bosco nelle versioni dei Fratelli Grimm e Charles Perrault

con Roberto Rossetti e Simona Ripari

musiche originali Marco Ferrara e Marco Pierini

Scenografie: Giacomo Pompei

automatismi Rudy Teodori

pupazzi Lucrezia Tritone

Costumi: Valentina Ardelli

testo e regia Marco Renzi

 

 

INFO BIGLIETTERIA:
festivo: unico € 9,00 (per tutti dai 3 anni) – card 5 ingressi € 40 | 10 ingressi € 70
prenotazione obbligatoria a  3270795871 – 08118903126

Prevendite:
www.azzuroservice.net
e relativi punti vendita (con diritti di prevendita)

Scuole: unico € 8,00prenotazione obbligatoria 081 0330619 – 3270795871 | lascenasensibile@libero.it

Come arrivare:
– con auto ingresso consigliato da Via Terracina n.197, Quick Parking
– ingresso pedonale viale Usodimare

Social:
FB/ teatrodeipiccolinapoli

 

Mar
9
Sab
L’ARCA @ Teatro dei Piccoli
Mar 9@11:00–12:30
invia un messaggio whatsapp

>dai 3 anni

  • venerdì 8 marzo 2024, ore 10.00
  • sabato 9 marzo 2024, 0re 11.00

Due fratellini perennemente litigiosi si ritrovano all’improvviso coinvolti in un’avventura straordinaria: una piccola farfalla, entrata nella loro stanza, chiede ai due bambini di salvare quanti più animali è possibile dal grande temporale che sta per riempire d’acqua tutta la Terra!
Basterà trasformare per una notte la loro cameretta in un’enorme imbarcazione, chiamata Arca – come già ha fatto tanto tempo fa un vecchio signore con una lunga barba bianca, che aveva più di 600 anni – e proteggere al suo interno i poveri animali spaventati. I due protagonisti, mettendo da parte i loro continui litigi, vivranno fianco a fianco un viaggio indimenticabile.

Uno spettacolo sospeso tra sogno e realtà, ricco di suggestioni musicali e di piccole storie sulla preziosità dell’acqua, elemento fondamentale per ogni essere vivente. Per insegnare ai più piccoli, attraverso un linguaggio semplice, ironico e poetico, quanto l’acqua sia importante, e per ricordare ai più grandi che l’acqua va rispettata, protetta e amata.

Dopo il precedente lavoro, intitolato Rifiuto e dedicato alla raccolta differenziata e al problema dei rifiuti abbandonati in malo modo, con questa sua nuova produzione, TerramMare Teatro torna a toccare un tema delicato come il rispetto e la tutela di uno dei beni più preziosi in natura: l’acqua!

 

Tecnica utilizzata: 
teatro d’attore e di figura, danza e pantomima

TERRAMMARE TEATRO

L’ARCA

Con Silvia Civilla, Agostino Aresu

Regia Silvia Civilla, Marco Alemanno

Aiuto alla drammaturgia e alla regia Pietro Pizzuti

Luci Antonio Apollonio

 

 

 

INFO BIGLIETTERIA:
festivo: unico € 9,00 (per tutti dai 3 anni) – card 5 ingressi € 40 | 10 ingressi € 70
prenotazione obbligatoria a  3270795871 – 08118903126

Prevendite:
www.azzuroservice.net
e relativi punti vendita (con diritti di prevendita)

Scuole: unico € 8,00prenotazione obbligatoria 081 0330619 – 3270795871 | lascenasensibile@libero.it

Come arrivare:
– con auto ingresso consigliato da Via Terracina n.197, Quick Parking
– ingresso pedonale viale Usodimare

Social:
FB/ teatrodeipiccolinapoli

 

Apr
7
Dom
LA REGINA DELLE NEVI – BATTAGLIA FINALE @ Teatro dei Piccoli
Apr 7@11:00–12:30
invia un messaggio whatsapp

>dai 3 anni

  • domenica 7 aprile 2024, 0re 11.00
  • lunedì 8 aprile 2024, ore 10.00

   

La Regina delle Nevi ha come protagoniste due figure femminili: la sovrana che con i suoi poteri strega gli umani riducendoli ad automi privi di memoria e di sentimenti e Gerda, una bambina che affronta mille peripezie per liberare il suo amico Kay, prigioniero della Regina delle Nevi. Questo è lo sfondo sul quale, come in un gioco di specchi s’innesta la storia di Margherita, una ragazza che da bambina, insieme al suo amico del cuore Giacomo, amava ascoltare la favola della Regina dalla voce della nonna. Margherita non ha mai dimenticato quella favola, ma, al contrario della bambina del racconto, non ha mai trovato il coraggio per affrontare e sconfiggere le sue paure dare un “lieto fine”anche alla sua storia personale. Grazie ad un sogno Margherita, ormai adulta, torna nella casa della nonna, dove ascoltava la storia di Kay e Gerda. Riscopre i luoghi della sua infanzia ritrovando quello che amava di più: un armadio con uno specchio che diventa una porta che le permette di mettere in relazione favola e realtà, passato e presente. Margherita affronta e supera le sue paure e, sconfiggendo la Regina delle Nevi,  diventando finalmente davvero “grande”. Dal punto di vista scenico Margherita compie un grande viaggio pur restando all’interno di una stanza che, grazie agli artifici scenotecnici ed illuminotecnici e le proiezioni di immagini in 3D, si trasforma concretamente, poeticamente, in differenti scenari: steppa sconfinata, distese marine, notti misteriose, serre fiorite ed infine nel campo di battaglia per lo scontro finale fra Margherita e la Regina delle Nevi. Lo spettacolo moltiplica i piani narrativi e simbolici ed offre allo spettatore una prospettiva inusuale, poetica del tempo.

 

HANNO DETTO DELLO SPETTACOLO

“nella Regina delle nevi Giallo Mare si sottolinea l’impiego di una scena profondamente curata, cross mediale, intelligentemente studiata per ambienti che, ad abitarli, si spalancano dimensioni di luogo, di tempo e di senso: una chiamata a un teatro fieramente al massimo delle proprie forze; l’attenzione al mestiere d’attore come strumento di comunicazione primaria”

 (Nella Califano, Lorenzo Donati, Sergio Lo Gatto/Planetarium)

 

Tecnica utilizzata: 
Teatro d’attore e immagini

GIALLO MARE MINIMAL TEATRO

LA REGINA DELLE NEVI – BATTAGLIA FINALE

liberamente tratto da La Regina delle Nevi

di Renzo Boldrini, Michelangelo Campanale

Regia, scene,  luci, disegni di scena e scelte musicali Michelangelo Campanale

Con  Alice Bachi

Costumi e voce della Nonna Maria Pascale

Video Studio Leandro Summo

Esecuzione Video Ines Cattabriga

luci e suoni Roberto Bonfanti

 

 

INFO BIGLIETTERIA:
festivo: unico € 9,00 (per tutti dai 3 anni) – card 5 ingressi € 40 | 10 ingressi € 70
prenotazione obbligatoria a  3270795871 – 08118903126

Prevendite:
www.azzuroservice.net
e relativi punti vendita (con diritti di prevendita)

Scuole: unico € 8,00prenotazione obbligatoria 081 0330619 – 3270795871 | lascenasensibile@libero.it

Come arrivare:
– con auto ingresso consigliato da Via Terracina n.197, Quick Parking
– ingresso pedonale viale Usodimare

Social:
FB/ teatrodeipiccolinapoli