tutti gli spettacoli ed eventi

 

Dic
14
Mer
“CAMMINA, CAMMINA …” laboratorio da 6 a 10 anni @ TEATRO DEI PICCOLI
Dic 14@16:30–19:00

LABORATORIO TEATRALE
“CAMMINA, CAMMINA …”
Il teatro delle emozioni
Per bambini dai 6 anni ai 10 anni

OGNI MERCOLEDÌ Ore 16,30 – 18,00
TEATRO DEI PICCOLI, Via Usodimare
Prenotazioni al numero 327 0795871

 

www.iteatrini.it – lascenasensibile@libero.it

Con I Teatrini, si sa, si cammina per fiabe…. E continueremo a farlo anche con il laboratorio teatrale che proponiamo sul palcoscenico del Teatro dei Piccoli.
Partendo dai nostri spettacoli, attraverseremo i territori della fiaba per incontrare i luoghi della crescita, le emozioni e i sentimenti che la abitano, allenandoci a “sentirli” e riconoscerli, promuovendo riflessioni e nuovi linguaggi per esprimerli, grazie al “gioco del teatro”.
In un clima di ascolto, accoglienza, valorizzazione di ogni partecipante e del gruppo, svilupperemo la parola e il gesto creativo seminandoli come tanti sassolini lungo il sentiero che ci porterà alla scoperta di un nuovo sé, che normalmente non trova espressione nel quotidiano.
Insieme, ci metteremo in cammino come i protagonisti delle storie che attraverseremo, diventando come loro e, con loro, ascolteremo il respiro, il corpo, il cuore e quello che ci dicono.
E alla fine del cammino, come loro, scopriremo nuove cose di noi.

Grazie a giochi di improvvisazione, esploreremo vissuti, immaginari e ne costruiremo di nuovi, giocheremo col corpo, la luce, l’ombra, gli oggetti e i materiali, scoprendone il valore espressivo e trasformativo in semplici azioni teatrali. Non diventeremo attori o attrici, ma portatori e narratori di mondi possibili, dove le piccole cose diventano importanti.
E alla fine del cammino, … mostreremo il nostro percorso ad amici, genitori, nonni, parenti vicini e lontani, per farli entrare in punta di piedi in quell’universo che vogliamo raccontare.

Dic
17
Sab
CONCERTO DI NATALE @ Teatro dei Piccoli
Dic 17@11:00–12:00

IL CONCERTO DI NATALE  è uno dei CONCERTI PER L’INFANZIA della Stagione 2022/23 per i più piccoli e le loro famiglie proposti al Teatro dei Piccoli da Progetto Sonora.

Ogni concerto è interattivo sia per i bimbi che per i loro genitori, articolato in piccole sezioni di LABORATORIO musicale che si alternano alle proposte musicali di ascolto, secondo la capacità e i tempi di attenzione del nostro giovane pubblico. Le attività di laboratorio di preparazione ai brani (che verranno poi eseguiti unitamente dai musicisti e dai bimbi ‘diretti’ dai nostri operatori didattici) vengono svolte a proscenio sul parterre della sala; ai bimbi e ai loro accompagnatori saranno distribuiti piccole percussioni dello strumentario Orff per accompagnare in alcune fasi del concerto musicisti dell’Ensemble.

Fondamentale è la libertà di movimento che viene garantita ai bimbi nello spazio della sala, per permettere di seguire la musica “con il corpo”, accanto alla rassicurante presenza degli adulti che partecipano con loro alle attività ritmiche e vocali favorendo la piacevolissima immersione nel suono, nel canto e nella musica per uno sviluppo di sensibilità amore per la musica.

Ogni concerto – con musicisti che suonano ogni volta strumenti diversi – sarà guidato da esperti di didattica musicale per l’infanzia, e in ciascuno si ascolteranno brani musicali differenti, tratti dal repertorio classico, popolare e jazz. Un’immersione nella musica con una modalità di ascolto tutta commisurata alle esigenze e alle possibilità di ascolto dei più piccoli ed ispirata alle teorie scientifiche di E.E.Gordon, offrendo ai bimbi e le loro famiglie la gioia del contatto con la musica dal vivo.

Un laboratorio e un concerto allo stesso tempo, con proposte musicali così varie e stimolanti da costituire un’esperienza ludica e formativa completa, utile a piccoli e grandi, per condividere ad ogni età la gioia della musica nella natura. 

IL CONCERTO  DI NATALE

Il nostro gran Concerto di Natale propone un fantastico viaggio alla scoperta delle culture natalizie nel mondo, per sintonizzarci su un’atmosfera natalizia all’insegna della pace, all’amicizia, alla tolleranza. 

Tanti i brani natalizi che saranno proposti, principalmente di provenienza italiana, francese, spagnola e tedesca, ma non mancheranno anche brani tradizionali afro-americani ed ucraini.

Un giro del mondo fatto di canti e musiche conosciute ma anche di ‘sorprese’ … come una scatenatissima Jingle Bell Rock da suonare tutti insieme, musicisti e bimbi in chiusura del concerto !

Dalle ricerche scientifiche del musicologo Edwin E. GORDON ( Music Learning Theory ) sappiamo che è fondamentale ascoltare musica di qualità durante i primi anni di vita e che l’ascolto fatto in età precoce permette di sviluppare l’attitudine musicale e con essa la capacità e il piacere crescente di ascoltare generi musicali diversi.

SONORA CHAMBER ENSEMBLE

INFO BIGLIETTERIA:
festivo: unico € 8,00 (per tutti dai 3 anni) – card 5 ingressi € 35 | 10 ingressi € 60
prenotazione consigliata a  3270795871 – 08118903126

Scuole: unico € 7,00 – prenotazione obbligatoria  | 3270795871 – 08118903126

Come arrivare:
– con auto ingresso consigliato da Via Terracina n.197, Quick Parking
– ingresso pedonale viale Usodimare

Social:
FB/ teatrodeipiccolinapoli

Dic
21
Mer
“CAMMINA, CAMMINA …” laboratorio da 6 a 10 anni @ TEATRO DEI PICCOLI
Dic 21@16:30–19:00

LABORATORIO TEATRALE
“CAMMINA, CAMMINA …”
Il teatro delle emozioni
Per bambini dai 6 anni ai 10 anni

OGNI MERCOLEDÌ Ore 16,30 – 18,00
TEATRO DEI PICCOLI, Via Usodimare
Prenotazioni al numero 327 0795871

 

www.iteatrini.it – lascenasensibile@libero.it

Con I Teatrini, si sa, si cammina per fiabe…. E continueremo a farlo anche con il laboratorio teatrale che proponiamo sul palcoscenico del Teatro dei Piccoli.
Partendo dai nostri spettacoli, attraverseremo i territori della fiaba per incontrare i luoghi della crescita, le emozioni e i sentimenti che la abitano, allenandoci a “sentirli” e riconoscerli, promuovendo riflessioni e nuovi linguaggi per esprimerli, grazie al “gioco del teatro”.
In un clima di ascolto, accoglienza, valorizzazione di ogni partecipante e del gruppo, svilupperemo la parola e il gesto creativo seminandoli come tanti sassolini lungo il sentiero che ci porterà alla scoperta di un nuovo sé, che normalmente non trova espressione nel quotidiano.
Insieme, ci metteremo in cammino come i protagonisti delle storie che attraverseremo, diventando come loro e, con loro, ascolteremo il respiro, il corpo, il cuore e quello che ci dicono.
E alla fine del cammino, come loro, scopriremo nuove cose di noi.

Grazie a giochi di improvvisazione, esploreremo vissuti, immaginari e ne costruiremo di nuovi, giocheremo col corpo, la luce, l’ombra, gli oggetti e i materiali, scoprendone il valore espressivo e trasformativo in semplici azioni teatrali. Non diventeremo attori o attrici, ma portatori e narratori di mondi possibili, dove le piccole cose diventano importanti.
E alla fine del cammino, … mostreremo il nostro percorso ad amici, genitori, nonni, parenti vicini e lontani, per farli entrare in punta di piedi in quell’universo che vogliamo raccontare.

Dic
27
Mar
LE FIABE DANZATE lo spettacolo di Natale @ Teatro dei Piccoli
Dic 27@18:30–19:30

     per tutti > LO SPETTACOLO PER LE FESTE DI NATALE

martedì 27, mercoledì 28 e giovedì 29 e venerdì 30 dicembre 2022, ore 17,00

    

Liberamente ispirato alle fiabe più celebri del repertorio letterario, questo spettacolo creato ed ideato da Mara Fusco con il rinnovato impegno di offrire anche ai giovani prossimi alla professione, attraverso l’esperienza acquisita al fianco di professionisti, un indispensabile e proficuo lavoro di scena, vuole accompagnarci nell’universo mondo dell’infanzia interpretando ed esprimendo ciò che avviene nella fantasia di un bambino.

Nel sogno quasi sempre si creano immagini oniriche e poetiche che trasformano con la fantasia la realtà laddove un bosco è fatto di alberi viventi che ballando e recitando, incoraggiano e proteggono Cappuccetto rosso dalle grinfie del lupo; oppure, come nei famosi film Disneyani, i topolini sono simili ad esseri umani che difendono Cenerentola dalle cattiverie della matrigna e delle sorellastre e, trasformando il suo vestito di cenci in uno splendido abito da festa, la conducono felice al ballo.

Una trasposizione in chiave più moderna rievoca le fate della Bella Addormentata, quella buona e quella cattiva, trasformandole in Morgana e Malefica ovvero figure che rappresentano il bene e il male, dove alla fine di una battaglia violenta ed aggressiva è sempre il bene a vincere sul male, permettendo al Principe di svegliare dal lungo sonno la sua adorata Principessa.

Quasi ad interrompere il sogno di tanto in tanto, non mancano tra le fiabe interventi di celebri maschere della commedia dell’arte e la presenza di un Pulcinella adulto che  caduto quasi per caso nelle diverse favole, le segue commentandole senza rinunciare mai alla ricerca di se stesso quando era bambino.

La realizzazione che vede la partecipazione della danza, della mimica e della prosa con l’utilizzazione di musiche che non appartengono al repertorio ballettistico ottocentesco, rende lo spettacolo non solo adatto ad un pubblico fatto di bimbi ma anche e sopratutto di adulti che non hanno mai smarrito il bambino che è in loro!

Tecnica utilizzata: 

Spettacolo di danza

 

BALLETTO DI NAPOLI Compagnia Regionale di Danza

LE FIABE DANZATE Il sogno infinito

Con la partecipazione straordinaria degli allievi del Lyceum Mara Fusco

Coreografia Mara Fusco e Laura Perez

 

INFO BIGLIETTERIA:
festivo: unico € 8,00 (per tutti dai 3 anni) – card 5 ingressi € 35 | 10 ingressi € 60
prenotazione obbligatoria a  3270795871 – 08118903126

Prevendite:
www.azzurroservice.net
e relativi punti vendita (con diritti di prevendita)

Scuole: unico € 7,00prenotazione obbligatoria 081 0330619 | lascenasensibile@libero.it

Come arrivare:
– con auto ingresso consigliato da Via Terracina n.197, Quick Parking
– ingresso pedonale viale Usodimare

Social:
FB/ teatrodeipiccolinapoli

Sia l’accesso alla struttura che la fruizione delle attività sono strettamente vincolati al rispetto delle norme per il contenimento del contagio da Covid 19.

 

Dic
28
Mer
LE FIABE DANZATE lo spettacolo di Natale @ Teatro dei Piccoli
Dic 28@18:30–19:30

     per tutti > LO SPETTACOLO PER LE FESTE DI NATALE

martedì 27, mercoledì 28 e giovedì 29 e venerdì 30 dicembre 2022, ore 17,00

    

Liberamente ispirato alle fiabe più celebri del repertorio letterario, questo spettacolo creato ed ideato da Mara Fusco con il rinnovato impegno di offrire anche ai giovani prossimi alla professione, attraverso l’esperienza acquisita al fianco di professionisti, un indispensabile e proficuo lavoro di scena, vuole accompagnarci nell’universo mondo dell’infanzia interpretando ed esprimendo ciò che avviene nella fantasia di un bambino.

Nel sogno quasi sempre si creano immagini oniriche e poetiche che trasformano con la fantasia la realtà laddove un bosco è fatto di alberi viventi che ballando e recitando, incoraggiano e proteggono Cappuccetto rosso dalle grinfie del lupo; oppure, come nei famosi film Disneyani, i topolini sono simili ad esseri umani che difendono Cenerentola dalle cattiverie della matrigna e delle sorellastre e, trasformando il suo vestito di cenci in uno splendido abito da festa, la conducono felice al ballo.

Una trasposizione in chiave più moderna rievoca le fate della Bella Addormentata, quella buona e quella cattiva, trasformandole in Morgana e Malefica ovvero figure che rappresentano il bene e il male, dove alla fine di una battaglia violenta ed aggressiva è sempre il bene a vincere sul male, permettendo al Principe di svegliare dal lungo sonno la sua adorata Principessa.

Quasi ad interrompere il sogno di tanto in tanto, non mancano tra le fiabe interventi di celebri maschere della commedia dell’arte e la presenza di un Pulcinella adulto che  caduto quasi per caso nelle diverse favole, le segue commentandole senza rinunciare mai alla ricerca di se stesso quando era bambino.

La realizzazione che vede la partecipazione della danza, della mimica e della prosa con l’utilizzazione di musiche che non appartengono al repertorio ballettistico ottocentesco, rende lo spettacolo non solo adatto ad un pubblico fatto di bimbi ma anche e sopratutto di adulti che non hanno mai smarrito il bambino che è in loro!

Tecnica utilizzata: 

Spettacolo di danza

 

BALLETTO DI NAPOLI Compagnia Regionale di Danza

LE FIABE DANZATE Il sogno infinito

Con la partecipazione straordinaria degli allievi del Lyceum Mara Fusco

Coreografia Mara Fusco e Laura Perez

 

INFO BIGLIETTERIA:
festivo: unico € 8,00 (per tutti dai 3 anni) – card 5 ingressi € 35 | 10 ingressi € 60
prenotazione obbligatoria a  3270795871 – 08118903126

Prevendite:
www.azzurroservice.net
e relativi punti vendita (con diritti di prevendita)

Scuole: unico € 7,00prenotazione obbligatoria 081 0330619 | lascenasensibile@libero.it

Come arrivare:
– con auto ingresso consigliato da Via Terracina n.197, Quick Parking
– ingresso pedonale viale Usodimare

Social:
FB/ teatrodeipiccolinapoli

Sia l’accesso alla struttura che la fruizione delle attività sono strettamente vincolati al rispetto delle norme per il contenimento del contagio da Covid 19.

 

Dic
29
Gio
LE FIABE DANZATE lo spettacolo di Natale @ Teatro dei Piccoli
Dic 29@18:30–19:30

     per tutti > LO SPETTACOLO PER LE FESTE DI NATALE

martedì 27, mercoledì 28 e giovedì 29 e venerdì 30 dicembre 2022, ore 17,00

    

Liberamente ispirato alle fiabe più celebri del repertorio letterario, questo spettacolo creato ed ideato da Mara Fusco con il rinnovato impegno di offrire anche ai giovani prossimi alla professione, attraverso l’esperienza acquisita al fianco di professionisti, un indispensabile e proficuo lavoro di scena, vuole accompagnarci nell’universo mondo dell’infanzia interpretando ed esprimendo ciò che avviene nella fantasia di un bambino.

Nel sogno quasi sempre si creano immagini oniriche e poetiche che trasformano con la fantasia la realtà laddove un bosco è fatto di alberi viventi che ballando e recitando, incoraggiano e proteggono Cappuccetto rosso dalle grinfie del lupo; oppure, come nei famosi film Disneyani, i topolini sono simili ad esseri umani che difendono Cenerentola dalle cattiverie della matrigna e delle sorellastre e, trasformando il suo vestito di cenci in uno splendido abito da festa, la conducono felice al ballo.

Una trasposizione in chiave più moderna rievoca le fate della Bella Addormentata, quella buona e quella cattiva, trasformandole in Morgana e Malefica ovvero figure che rappresentano il bene e il male, dove alla fine di una battaglia violenta ed aggressiva è sempre il bene a vincere sul male, permettendo al Principe di svegliare dal lungo sonno la sua adorata Principessa.

Quasi ad interrompere il sogno di tanto in tanto, non mancano tra le fiabe interventi di celebri maschere della commedia dell’arte e la presenza di un Pulcinella adulto che  caduto quasi per caso nelle diverse favole, le segue commentandole senza rinunciare mai alla ricerca di se stesso quando era bambino.

La realizzazione che vede la partecipazione della danza, della mimica e della prosa con l’utilizzazione di musiche che non appartengono al repertorio ballettistico ottocentesco, rende lo spettacolo non solo adatto ad un pubblico fatto di bimbi ma anche e sopratutto di adulti che non hanno mai smarrito il bambino che è in loro!

Tecnica utilizzata: 

Spettacolo di danza

 

BALLETTO DI NAPOLI Compagnia Regionale di Danza

LE FIABE DANZATE Il sogno infinito

Con la partecipazione straordinaria degli allievi del Lyceum Mara Fusco

Coreografia Mara Fusco e Laura Perez

 

INFO BIGLIETTERIA:
festivo: unico € 8,00 (per tutti dai 3 anni) – card 5 ingressi € 35 | 10 ingressi € 60
prenotazione obbligatoria a  3270795871 – 08118903126

Prevendite:
www.azzurroservice.net
e relativi punti vendita (con diritti di prevendita)

Scuole: unico € 7,00prenotazione obbligatoria 081 0330619 | lascenasensibile@libero.it

Come arrivare:
– con auto ingresso consigliato da Via Terracina n.197, Quick Parking
– ingresso pedonale viale Usodimare

Social:
FB/ teatrodeipiccolinapoli

Sia l’accesso alla struttura che la fruizione delle attività sono strettamente vincolati al rispetto delle norme per il contenimento del contagio da Covid 19.

 

Dic
30
Ven
LE FIABE DANZATE lo spettacolo di Natale @ Teatro dei Piccoli
Dic 30@18:30–19:30

     per tutti > LO SPETTACOLO PER LE FESTE DI NATALE

martedì 27, mercoledì 28 e giovedì 29 e venerdì 30 dicembre 2022, ore 17,00

    

Liberamente ispirato alle fiabe più celebri del repertorio letterario, questo spettacolo creato ed ideato da Mara Fusco con il rinnovato impegno di offrire anche ai giovani prossimi alla professione, attraverso l’esperienza acquisita al fianco di professionisti, un indispensabile e proficuo lavoro di scena, vuole accompagnarci nell’universo mondo dell’infanzia interpretando ed esprimendo ciò che avviene nella fantasia di un bambino.

Nel sogno quasi sempre si creano immagini oniriche e poetiche che trasformano con la fantasia la realtà laddove un bosco è fatto di alberi viventi che ballando e recitando, incoraggiano e proteggono Cappuccetto rosso dalle grinfie del lupo; oppure, come nei famosi film Disneyani, i topolini sono simili ad esseri umani che difendono Cenerentola dalle cattiverie della matrigna e delle sorellastre e, trasformando il suo vestito di cenci in uno splendido abito da festa, la conducono felice al ballo.

Una trasposizione in chiave più moderna rievoca le fate della Bella Addormentata, quella buona e quella cattiva, trasformandole in Morgana e Malefica ovvero figure che rappresentano il bene e il male, dove alla fine di una battaglia violenta ed aggressiva è sempre il bene a vincere sul male, permettendo al Principe di svegliare dal lungo sonno la sua adorata Principessa.

Quasi ad interrompere il sogno di tanto in tanto, non mancano tra le fiabe interventi di celebri maschere della commedia dell’arte e la presenza di un Pulcinella adulto che  caduto quasi per caso nelle diverse favole, le segue commentandole senza rinunciare mai alla ricerca di se stesso quando era bambino.

La realizzazione che vede la partecipazione della danza, della mimica e della prosa con l’utilizzazione di musiche che non appartengono al repertorio ballettistico ottocentesco, rende lo spettacolo non solo adatto ad un pubblico fatto di bimbi ma anche e sopratutto di adulti che non hanno mai smarrito il bambino che è in loro!

Tecnica utilizzata: 

Spettacolo di danza

 

BALLETTO DI NAPOLI Compagnia Regionale di Danza

LE FIABE DANZATE Il sogno infinito

Con la partecipazione straordinaria degli allievi del Lyceum Mara Fusco

Coreografia Mara Fusco e Laura Perez

 

INFO BIGLIETTERIA:
festivo: unico € 8,00 (per tutti dai 3 anni) – card 5 ingressi € 35 | 10 ingressi € 60
prenotazione obbligatoria a  3270795871 – 08118903126

Prevendite:
www.azzurroservice.net
e relativi punti vendita (con diritti di prevendita)

Scuole: unico € 7,00prenotazione obbligatoria 081 0330619 | lascenasensibile@libero.it

Come arrivare:
– con auto ingresso consigliato da Via Terracina n.197, Quick Parking
– ingresso pedonale viale Usodimare

Social:
FB/ teatrodeipiccolinapoli

Sia l’accesso alla struttura che la fruizione delle attività sono strettamente vincolati al rispetto delle norme per il contenimento del contagio da Covid 19.

 

Gen
6
Ven
LA VERA STORIA DI CAPPUCCETTO ROSSO lo spettacolo della Befana @ Teatro dei Piccoli
Gen 6@11:00–12:30
invia un messaggio whatsapp

>dai 3 anni

venerdì 6 gennaio 2023, ore 11,00

“…è questo il vero problema: tutti voi esseri umani pensate che io non aspetti altro che riempirmi la pancia con delle… bistecche di bambina!”

C’era una volta una bimba che si chiamava Nadine, no si chiamava Gisèle, no Colette… Nessuno ricorda più come si chiamava, perché tutti la chiamavano Cappuccetto Rosso per via di una mantellina rossa che le aveva donato la nonna e che lei indossava tutti i giorni.
Cappuccetto Rosso era una bambina allegra e gioviale ma anche un po’ disubbidiente, tanto che un giorno, andando a trovare la nonna, non seguì i buoni consigli che le aveva dato la sua mamma e cambiò strada. La strada passava dal bosco e fu così che la povera piccola incontrò nientedimeno che… il lupo! Allora… cosa accadde?
Lo scoprirete tra le gag e le avventure della nostra storia che è un po’ diversa dalle innumerevoli versioni che si raccontano in giro per l’Europa.
“Da questa storia si impara che i bambini, e specialmente le giovanette carine, cortesi e di buona famiglia, fanno molto male a dare ascolto agli sconosciuti; e non è cosa strana se poi il Lupo ottiene la sua cena.” (Le Petit Chaperon Rouge, Charles Perrault, 1697)
Tecnica utilizzata: 
teatro d’attore

TEATRO EIDOS

LA VERA STORIA DI CAPPUCCETTO ROSSO

liberamente tratto da “Cappuccetto Rosso” di Charles Perrault
scritto e diretto da Virginio De Matteo
con Raffaella Mirra, Vincenzo De Matteo, Mimmo Soricelli, Eduarda Iscaro scenografia Claudio Mirra costumi Nico Celli direttore di scena Maurizio Iannino luci e fonica Ada De Matteo

 

 

Gen
8
Dom
LA BELLA ADDORMENTATA di Florian Metateatro @ Teatro dei Piccoli
Gen 8@11:00–12:30
invia un messaggio whatsapp

 >dai 4 anni

domenica 8 gennaio 2023, ore 11,00

Un desiderio profondo anima la storia dei due sovrani tristi: avere un figlio. Proveranno di tutto e la corte si animerà di stravaganti figure con fantasiose soluzioni. Dopo l’astrologo di corte, il cuoco, la dama, il maniscalco, finalmente qualcosa avverrà e il loro desiderio sarà esaudito.

Una bambina di nome Rosaspina crescerà a corte, tra le mille attenzioni dei novelli genitori, ma qualcosa dovrà ancora accadere, un pericolo che minaccerà la loro felicità.

Lo spettacolo, in tournée da vari anni, ha affascinato i bambini di tutta Italia attraverso l’unione della componente popolare dei pupazzi e la sperimentazione dei linguaggi espressivi del corpo e della voce, in un tourbillon di personaggi, voci, costumi che mandano avanti il racconto con leggerezza.

 

In questa versione si presenta con la nuova. partecipazione di Serena Di Gregorio, attrice abruzzese di talento formatasi a Milano alla scuola Paolo Grassi in Teatro Danza e a Udine all’Accademia d’Arte Drammatica Nico Pepe, assieme ad Alessio Tessitore, attore storico del Florian Metateatro.

   
Tecnica utilizzata: 
teatro d’attore e di figura

FLORIAN METATEATRO (Pescara)

LA BELLA ADDORMENTATA
liberamente ispirata alle fiabe di Perrault e Grimm

con Alessio Tessitore e Serena Di Gregorio

drammaturgia Mario Fracassi, Flavia Valoppi, Alessio Tessitore

regia di Mario Fracassi

tecnica Renato Barattucci

 

Gen
12
Gio
RODARI SMART dedicato a Gianni Rodari @ Teatro dei Piccoli
Gen 12@10:00–11:00
invia un messaggio whatsapp

>dai 3 anni

  • mercoledì 30 novembre, giovedì 1 dicembre 2022, ore 10.00
  • giovedì 12 e venerdì 13 gennaio 2023, ore 10.00
  • sabato 14 gennaio 2023, ore 11.00

 

Il progetto è un piccolo tuffo nel mondo di Gianni Rodari, un mondo fatto di acuta leggerezza, visionarietà, dissacrazione dei luoghi comuni, tensione morale e civile, che viene qui rivisitato e restituito attraverso l’incontro tra sonorità e musica dal vivo, linguaggio visuale, parola e movimento. Ispirato da alcune storie della scrittura di Rodari, quali Le favolette di Alice, Giacomo di Cristallo, e dall’Enciclopedia della Favola, da lui stesso curata, il progetto vede in scena un musicista ed una attrice/performer che interagiscono sul piano visuale con i disegni animati nati dalla matita dell’illustratrice Chiara Spinelli.

La struttura drammaturgica prevede possibili momenti di coinvolgimento del pubblico.

Le suggestioni sonore e le musiche dal vivo, a cura del maestro Dario Mennella, accompagnano la narrazione, e interagiscono col gesto e l’azione, sostenendo l’evocazione di personaggi, luoghi e atmosfere, sapendo diventare giochi di ritmo da costruire insieme ai piccoli spettatori, mentre magici oggetti prendono vita.

Una serie di poetiche ed ironiche illustrazioni di Chiara Spinelli, videoanimate da Diego Franzese, proiettate e in continua interazione col corpo degli attori e gli elementi di scena, faranno da guida e contraltare allo svilupparsi delle singole storie, diventando esse stesse drammaturgia.

Un coinvolgente e poetico omaggio a colui che ha dedicato gran parte della sua vita e del suo immaginario ai bambini e ai loro mondi possibili nel centenario della sua nascita.

 

approfondisci sul sito della compagnia

Tecnica utilizzata: 
Teatro d’attore, suono dal vivo, immagini, illustrazioni e videoproiezioni animate

I TEATRINI

“RODARI SMART”

uno spettacolo di Giovanna Facciolo, dall’ Enciclopedia della Favola a cura di Gianni Rodari

con Marta Vedruccio e Dario Mennella
sonorità e musica dal vivo Dario Mennella
illustrazioni Chiara Spinelli
video e animazioni Diego Franzese
elementi di scena Imparato & Figli
luci Paco Summonte

 

INFO BIGLIETTERIA:
festivo: unico € 8,00 (per tutti dai 3 anni) – card 5 ingressi € 35 | 10 ingressi € 60
prenotazione obbligatoria a  3270795871 – 08118903126

Prevendite:
www.azzuroservice.net
e relativi punti vendita (con diritti di prevendita)

Scuole: unico € 7,00prenotazione obbligatoria 081 0330619 | lascenasensibile@libero.it

Come arrivare:
– con auto ingresso consigliato da Via Terracina n.197, Quick Parking
– ingresso pedonale viale Usodimare

Social:
FB/ teatrodeipiccolinapoli

Sia l’accesso alla struttura che la fruizione delle attività sono strettamente vincolati al rispetto delle norme per il contenimento del contagio da Covid 19.

 

Rodari Smart di Giovanna Facciolo
Gen
13
Ven
RODARI SMART dedicato a Gianni Rodari @ Teatro dei Piccoli
Gen 13@10:00–11:00
invia un messaggio whatsapp

>dai 3 anni

  • mercoledì 30 novembre, giovedì 1 dicembre 2022, ore 10.00
  • giovedì 12 e venerdì 13 gennaio 2023, ore 10.00
  • sabato 14 gennaio 2023, ore 11.00

 

Il progetto è un piccolo tuffo nel mondo di Gianni Rodari, un mondo fatto di acuta leggerezza, visionarietà, dissacrazione dei luoghi comuni, tensione morale e civile, che viene qui rivisitato e restituito attraverso l’incontro tra sonorità e musica dal vivo, linguaggio visuale, parola e movimento. Ispirato da alcune storie della scrittura di Rodari, quali Le favolette di Alice, Giacomo di Cristallo, e dall’Enciclopedia della Favola, da lui stesso curata, il progetto vede in scena un musicista ed una attrice/performer che interagiscono sul piano visuale con i disegni animati nati dalla matita dell’illustratrice Chiara Spinelli.

La struttura drammaturgica prevede possibili momenti di coinvolgimento del pubblico.

Le suggestioni sonore e le musiche dal vivo, a cura del maestro Dario Mennella, accompagnano la narrazione, e interagiscono col gesto e l’azione, sostenendo l’evocazione di personaggi, luoghi e atmosfere, sapendo diventare giochi di ritmo da costruire insieme ai piccoli spettatori, mentre magici oggetti prendono vita.

Una serie di poetiche ed ironiche illustrazioni di Chiara Spinelli, videoanimate da Diego Franzese, proiettate e in continua interazione col corpo degli attori e gli elementi di scena, faranno da guida e contraltare allo svilupparsi delle singole storie, diventando esse stesse drammaturgia.

Un coinvolgente e poetico omaggio a colui che ha dedicato gran parte della sua vita e del suo immaginario ai bambini e ai loro mondi possibili nel centenario della sua nascita.

 

approfondisci sul sito della compagnia

Tecnica utilizzata: 
Teatro d’attore, suono dal vivo, immagini, illustrazioni e videoproiezioni animate

I TEATRINI

“RODARI SMART”

uno spettacolo di Giovanna Facciolo, dall’ Enciclopedia della Favola a cura di Gianni Rodari

con Marta Vedruccio e Dario Mennella
sonorità e musica dal vivo Dario Mennella
illustrazioni Chiara Spinelli
video e animazioni Diego Franzese
elementi di scena Imparato & Figli
luci Paco Summonte

 

INFO BIGLIETTERIA:
festivo: unico € 8,00 (per tutti dai 3 anni) – card 5 ingressi € 35 | 10 ingressi € 60
prenotazione obbligatoria a  3270795871 – 08118903126

Prevendite:
www.azzuroservice.net
e relativi punti vendita (con diritti di prevendita)

Scuole: unico € 7,00prenotazione obbligatoria 081 0330619 | lascenasensibile@libero.it

Come arrivare:
– con auto ingresso consigliato da Via Terracina n.197, Quick Parking
– ingresso pedonale viale Usodimare

Social:
FB/ teatrodeipiccolinapoli

Sia l’accesso alla struttura che la fruizione delle attività sono strettamente vincolati al rispetto delle norme per il contenimento del contagio da Covid 19.

 

Rodari Smart di Giovanna Facciolo
Gen
14
Sab
RODARI SMART dedicato a Gianni Rodari @ Teatro dei Piccoli
Gen 14@11:00–12:30
invia un messaggio whatsapp

>dai 3 anni

  • mercoledì 30 novembre, giovedì 1 e venerdì 2 dicembre 2022, ore 10.00
  • giovedì 12 e venerdì 13 gennaio 2023, ore 10.00
  • sabato 14 gennaio 2023, ore 11.00

 

Il progetto è un piccolo tuffo nel mondo di Gianni Rodari, un mondo fatto di acuta leggerezza, visionarietà, dissacrazione dei luoghi comuni, tensione morale e civile, che viene qui rivisitato e restituito attraverso l’incontro tra sonorità e musica dal vivo, linguaggio visuale, parola e movimento. Ispirato da alcune storie della scrittura di Rodari, quali Le favolette di Alice, Giacomo di Cristallo, e dall’Enciclopedia della Favola, da lui stesso curata, il progetto vede in scena un musicista ed una attrice/performer che interagiscono sul piano visuale con i disegni animati nati dalla matita dell’illustratrice Chiara Spinelli.

La struttura drammaturgica prevede possibili momenti di coinvolgimento del pubblico.

Le suggestioni sonore e le musiche dal vivo, a cura del maestro Dario Mennella, accompagnano la narrazione, e interagiscono col gesto e l’azione, sostenendo l’evocazione di personaggi, luoghi e atmosfere, sapendo diventare giochi di ritmo da costruire insieme ai piccoli spettatori, mentre magici oggetti prendono vita.

Una serie di poetiche ed ironiche illustrazioni di Chiara Spinelli, videoanimate da Diego Franzese, proiettate e in continua interazione col corpo degli attori e gli elementi di scena, faranno da guida e contraltare allo svilupparsi delle singole storie, diventando esse stesse drammaturgia.

Un coinvolgente e poetico omaggio a colui che ha dedicato gran parte della sua vita e del suo immaginario ai bambini e ai loro mondi possibili nel centenario della sua nascita.

 

approfondisci sul sito della compagnia

Tecnica utilizzata: 
Teatro d’attore, suono dal vivo, immagini, illustrazioni e videoproiezioni animate

I TEATRINI

“RODARI SMART”

uno spettacolo di Giovanna Facciolo, dall’ Enciclopedia della Favola a cura di Gianni Rodari

con Marta Vedruccio e Dario Mennella
sonorità e musica dal vivo Dario Mennella
illustrazioni Chiara Spinelli
video e animazioni Diego Franzese
elementi di scena Imparato & Figli
luci Paco Summonte

 

INFO BIGLIETTERIA:
festivo: unico € 8,00 (per tutti dai 3 anni) – card 5 ingressi € 35 | 10 ingressi € 60
prenotazione obbligatoria a  3270795871 – 08118903126

Prevendite:
www.azzuroservice.net
e relativi punti vendita (con diritti di prevendita)

Scuole: unico € 7,00prenotazione obbligatoria 081 0330619 | lascenasensibile@libero.it

Come arrivare:
– con auto ingresso consigliato da Via Terracina n.197, Quick Parking
– ingresso pedonale viale Usodimare

Social:
FB/ teatrodeipiccolinapoli

Sia l’accesso alla struttura che la fruizione delle attività sono strettamente vincolati al rispetto delle norme per il contenimento del contagio da Covid 19.

 

Rodari Smart di Giovanna Facciolo
Gen
22
Dom
SOGNO Shakespeare al Teatro dei Piccoli @ Teatro dei Piccoli
Gen 22@11:00–12:30

 5>10 anni

Domenica 22 gennaio 2023, ore 11.00
lunedì 23 gennaio, ore 10.00

Il re e la regina delle fate, Oberon e Titania, litigano come al solito e portano scompiglio nella vita pacifica del bosco.
Puck e Fiordipisello, fedeli servitori dei regnanti, vivono l’incanto della scoperta dell’amore e, loro malgrado, vengono coinvolti nel litigio dei sovrani. Grazie al potere magico di un fiore fatato, la pace sta per essere ristabilita, quando l’improvviso sopraggiungere nel bosco di due coppie di esseri umani, distrae gli esseri magici dalle loro faccende.
Dopo qualche “errore” di Puck, che complica ancor più l’intricata vicenda, l’amore torna a trionfare nel cuore di tutti e l’armonia a regnare nel bosco.
La messa in scena di Sogno mette in evidenza soprattutto gli aspetti magici della commedia shakespeariana e la contraddittorietà di situazioni ed emozioni vissute dai protagonisti. Il dubbio dei personaggi, sul quale spesso ci interroghiamo tutti noi, su cosa sia reale o cosa non lo sia, è affrontato in modo leggero e divertente.
Sogno è un’occasione per far conoscere anche ai più piccoli questo classico del teatro mondiale.
La commedia del “Bardo”, facendo leva sul potere dell’immaginazione, che rende capaci di immedesimarsi senza perdersi in situazioni in cui i confini tra sogno e realtà sono sfumati, suggerisce che siamo noi e noi soltanto, a poter scegliere cosa sia reale e cosa non lo sia nell’atto di creare la nostra identità di fronte al mondo.

Tecnica utilizzata: teatro d’attore

FONTEMAGGIORE (Perugia)
SOGNO

da “Sogno di una notte di Mezza Estate” di W. Shakespeare
con Daniele Aureli, Enrico De Meo, Greta Oldoni, Valentina Renzulli
drammaturgia D. Aureli, E. De Meo, G. Oldoni, V. Renzulli, B. Ripoli
luci Pino Bernabei, Luigi Proietti
maschere Beatrice Ripoli
ideazione e regia Beatrice Ripoli

 

 

 

 

 

Gen
23
Lun
SOGNO Shakespeare al Teatro dei Piccoli @ Teatro dei Piccoli
Gen 23@10:00–11:30

 5>10 anni

Domenica 22 gennaio 2023, ore 11.00
lunedì 23 gennaio, ore 10.00

Il re e la regina delle fate, Oberon e Titania, litigano come al solito e portano scompiglio nella vita pacifica del bosco.
Puck e Fiordipisello, fedeli servitori dei regnanti, vivono l’incanto della scoperta dell’amore e, loro malgrado, vengono coinvolti nel litigio dei sovrani. Grazie al potere magico di un fiore fatato, la pace sta per essere ristabilita, quando l’improvviso sopraggiungere nel bosco di due coppie di esseri umani, distrae gli esseri magici dalle loro faccende.
Dopo qualche “errore” di Puck, che complica ancor più l’intricata vicenda, l’amore torna a trionfare nel cuore di tutti e l’armonia a regnare nel bosco.
La messa in scena di Sogno mette in evidenza soprattutto gli aspetti magici della commedia shakespeariana e la contraddittorietà di situazioni ed emozioni vissute dai protagonisti. Il dubbio dei personaggi, sul quale spesso ci interroghiamo tutti noi, su cosa sia reale o cosa non lo sia, è affrontato in modo leggero e divertente.
Sogno è un’occasione per far conoscere anche ai più piccoli questo classico del teatro mondiale.
La commedia del “Bardo”, facendo leva sul potere dell’immaginazione, che rende capaci di immedesimarsi senza perdersi in situazioni in cui i confini tra sogno e realtà sono sfumati, suggerisce che siamo noi e noi soltanto, a poter scegliere cosa sia reale e cosa non lo sia nell’atto di creare la nostra identità di fronte al mondo.

Tecnica utilizzata: teatro d’attore

FONTEMAGGIORE (Perugia)
SOGNO

da “Sogno di una notte di Mezza Estate” di W. Shakespeare
con Daniele Aureli, Enrico De Meo, Greta Oldoni, Valentina Renzulli
drammaturgia D. Aureli, E. De Meo, G. Oldoni, V. Renzulli, B. Ripoli
luci Pino Bernabei, Luigi Proietti
maschere Beatrice Ripoli
ideazione e regia Beatrice Ripoli

 

 

 

 

 

Feb
18
Sab
PULCINELLA MON AMOUR lo spettacolo di Carnevale @ Teatro dei Piccoli
Feb 18@11:00–12:30
invia un messaggio whatsapp

>dai 3 anni

sabato 18 febbraio 2023, ore 11,00

Strutturato come fosse un gran carnevale di maschere e tamburi, coriandoli e bandiere, si narra l’arte difficile del sopravvivere di Pulcinella Cetrulo, maschera dai mille volti sempre in fuga da qualcuno, sempre in cerca di qualcosa. Nel riscrivere per attori e musica le avventure guarattellesche della maschera in bianco e nero, si racconta degli incontri terreni e sovrannaturali del Cetrulo Pulcinella, condannato a morte per essere sfuggito al suo burattinaio. Attraverso lo spettacolo, rappresentato per la prima volta nel teatro di Fleury in Francia, il pubblico viene portato a compiere un viaggio, al di là dei facili stereotipi, autentico, ironico, amaro e grottesco nel mondo variopinto di Pulcinella.

Tecnica utilizzata: 
teatro d’attore

TEATRO BERTOLT BRECHT

PULCINELLA MON AMOUR
Incubi, lazzi e sogni di Cetrulo Pulcinella

di Maurizio Stammati
con Maurizio Stammati, Pompeo Perrone, Chiara Ruggeri, Chiara Di Macco, Dilva Foddai
regia Maurizio Stammati

 

Feb
26
Dom
DIVENTA RE @ Teatro dei Piccoli
Feb 26@11:00–12:30

> dai 3 anni

Domenica 26 febbraio 2023, ore 11.00
lunedì 27 febbraio, ore 10.00

 

Diventa Re è una rilettura teatrale del romanzo “Come si diventa re” di Jan Terlouw. Il protagonista, Stark, nasce la stessa notte in cui muore il vecchio re di Katoren e questo fatto si carica di un alone di misteriosa premonizione.
Mentre Stark cresce, il Regno viene governato dai ministri (Certo, Retto e Buono) che, se nei nomi sembrano personificare tutte le caratteristiche di un buon governo, in realtà ne rappresentano l’opposto. Stark inizia un viaggio attraverso paesi dai nomi allusivi (Decibel, Polveriera, Smog, Equilibrio, Bosco Quieto) affrontando imprese che allegoricamente trattano problemi che oggi gravano sull’umanità (l’incomunicabilità e la vita attraverso uno schermo, l’inquinamento e il surriscaldamento del pianeta, l’avidità, e la mancanza del senso di sacrificio personale per il bene comune). I ministri faranno di tutto per portare il giovane eroe al fallimento, ma Stark riuscirà a terminare il suo viaggio, diventando prima uomo e poi re non solo di Katoren, ma anche di se stesso, maturando saggezza, intelligenza, generosità, umiltà e senso del sacrificio.
Tecnica utilizzata: teatro d’attore e figura

MURICENA TEATRO

DIVENTA RE

rilettura teatrale del romanzo “Come si diventa re” di Jan Terlouw

con Monica Costigliola, Raffaele Parisi, Antonio Perna, Lucia Rocco

disegno luci Paco Summonte

progetto sonoro Paky Di Maio

scenografia Monica Costigliola, Angelo De Tommaso

maschere Adriano Falivene, Valeria Malpeso

drammaturgia e messa in scena Muricena Teatro

 

Feb
27
Lun
DIVENTA RE @ Teatro dei Piccoli
Feb 27@10:00–11:30

> dai 3 anni

Domenica 26 febbraio 2023, ore 11.00
lunedì 27 febbraio, ore 10.00

 

Diventa Re è una rilettura teatrale del romanzo “Come si diventa re” di Jan Terlouw. Il protagonista, Stark, nasce la stessa notte in cui muore il vecchio re di Katoren e questo fatto si carica di un alone di misteriosa premonizione.
Mentre Stark cresce, il Regno viene governato dai ministri (Certo, Retto e Buono) che, se nei nomi sembrano personificare tutte le caratteristiche di un buon governo, in realtà ne rappresentano l’opposto. Stark inizia un viaggio attraverso paesi dai nomi allusivi (Decibel, Polveriera, Smog, Equilibrio, Bosco Quieto) affrontando imprese che allegoricamente trattano problemi che oggi gravano sull’umanità (l’incomunicabilità e la vita attraverso uno schermo, l’inquinamento e il surriscaldamento del pianeta, l’avidità, e la mancanza del senso di sacrificio personale per il bene comune). I ministri faranno di tutto per portare il giovane eroe al fallimento, ma Stark riuscirà a terminare il suo viaggio, diventando prima uomo e poi re non solo di Katoren, ma anche di se stesso, maturando saggezza, intelligenza, generosità, umiltà e senso del sacrificio.
Tecnica utilizzata: teatro d’attore e figura

MURICENA TEATRO

DIVENTA RE

rilettura teatrale del romanzo “Come si diventa re” di Jan Terlouw

con Monica Costigliola, Raffaele Parisi, Antonio Perna, Lucia Rocco

disegno luci Paco Summonte

progetto sonoro Paky Di Maio

scenografia Monica Costigliola, Angelo De Tommaso

maschere Adriano Falivene, Valeria Malpeso

drammaturgia e messa in scena Muricena Teatro

 

Mar
5
Dom
STORIA DI NINA Premio In–Box Verde 2022 @ Teatro dei Piccoli
Mar 5@11:00–12:30

   

6>12 anni

Domenica 5 marzo 2023, ore 11.00
lunedì 6 marzo, ore 10.00

 

Avete in mente quando vi sentite strani e non sapete perché? C’è come un piccolo nodo nella pancia. A volte vien da piangere, altre volte ancora si è così stanchi da non aver voglia di fare proprio niente. Quando ci si sente così, bisogna chiudere bene le finestre, sbarrare tutto, sennò arriva. Sottile com’è, la Polvere Nera è difficilissima da mandare via. Si infila dappertutto e fa un po’ di malinconico solletico. Nina non riesce a dormire, sente proprio quel nodo nella pancia. Quando la Polvere Nera le si avvicina, le piccole cose che la rendevano felice sembrano non funzionare più. E Nina comincia a diventare triste. A poco a poco, però, Nina comincerà a conoscere la creatura polverosa e a capire che la Polvere Nera è lì per lei, per aiutarla a crescere e ad accettare la parte di sé più fragile, da questa amicizia speciale Nina imparerà anche che il vero incanto può essere tale solo se condiviso.

Tecnica utilizzata: teatro d’attore

ALTRE TRACCE (Varese)
STORIA DI NINA

testo e regia: Valentina Maselli

Con: Elisa Rossetti e Massimo Zatta

Scenografia: Antonio Brugnano, Valentina Maselli

disegno luci: Marco Sgrisa

 

Mar
6
Lun
STORIA DI NINA Premio In–Box Verde 2022 @ Teatro dei Piccoli
Mar 6@10:00–11:30

   

6>12 anni

Domenica 5 marzo 2023, ore 11.00
lunedì 6 marzo, ore 10.00

 

Avete in mente quando vi sentite strani e non sapete perché? C’è come un piccolo nodo nella pancia. A volte vien da piangere, altre volte ancora si è così stanchi da non aver voglia di fare proprio niente. Quando ci si sente così, bisogna chiudere bene le finestre, sbarrare tutto, sennò arriva. Sottile com’è, la Polvere Nera è difficilissima da mandare via. Si infila dappertutto e fa un po’ di malinconico solletico. Nina non riesce a dormire, sente proprio quel nodo nella pancia. Quando la Polvere Nera le si avvicina, le piccole cose che la rendevano felice sembrano non funzionare più. E Nina comincia a diventare triste. A poco a poco, però, Nina comincerà a conoscere la creatura polverosa e a capire che la Polvere Nera è lì per lei, per aiutarla a crescere e ad accettare la parte di sé più fragile, da questa amicizia speciale Nina imparerà anche che il vero incanto può essere tale solo se condiviso.

Tecnica utilizzata: teatro d’attore

ALTRE TRACCE (Varese)
STORIA DI NINA

testo e regia: Valentina Maselli

Con: Elisa Rossetti e Massimo Zatta

Scenografia: Antonio Brugnano, Valentina Maselli

disegno luci: Marco Sgrisa

 

Mar
12
Dom
LA REGINA DELLE NEVI @ Teatro dei Piccoli
Mar 12@11:00–12:30

 

 

Domenica 12 marzo 2023, ore 11.00
lunedì 13 marzo, ore 10.00

 

La “Regina delle Nevi” vuole distruggere l’arte e creare un mondo nuovo, dove la razionalità sostituisce le emozioni e il vento polare raffredda gli animi umani. Per farlo, rapisce tutti i folletti, del mondo di mezzo, allo scopo di annientarli. Da molti secoli, oramai, i folletti sono i patroni delle arti, che muovono e scaldano l’animo umano. Ogni folletto ha il compito di proteggere e instillare “il fuoco sacro dell’arte” nel cuore degli uomini. Un bel giorno la Regina rapisce e congela tutti i folletti delle arti ma gliene scappa uno: Il folletto della musica e del canto. Riuscirà il nostro eroe a liberare i folletti e ha sciogliere il cuore di ghiaccio della Regina?

Nell’antefatto si racconta come un troll malvagio, su commissione delle Regina, abbia creato uno specchio capace di far sparire tutto ciò che di bello si specchia in esso, e di accentuare e di deformare tutto il cattivo. Un Bel giorno la regina decide di frantumare lo specchio e rapire tutti i folletti protettori delle arti. Lo specchio si rompe in mille frammenti che vengono dispersi per il mondo, entrando negli occhi e nei cuori degli uomini corrompendo le loro anime, allontanandoli così dall’arte.

L’unico folletto che riesce a salvarsi dalla furia della Regina è Folkest, il folletto protettore della musica. Mentre un bel giorno Folkest suonava la sua sansula in riva ad un fiume tutto triste e disperato, per la scomparsa dei suoi fratelli, gli viene in mente che l’anziano Folletto Storytel, il patrono delle storie, aveva sussurrato nell’orecchio di Hans Andersen la storia della Regina delle nevi, facendola così diventare una delle storie più famose tra i bambini. Folkest deciso a salvare i suoi fratelli e tutte le anime degli uomini. Entra nell’antica libreria del folletto Storytel, prende il libro e decide di ripercorrere i i luoghi narrati nella Fiaba.

Tecnica utilizzata: teatro d’attore e immagini dal vivo e multimediali

LA CONTRADA Teatro Stabile di Trieste

LA REGINA DELLE NEVI

di Livia Amabilino

con Irene Ferrara (danzatrice) e Daniela Gattorno (attrice e giocoleria)

regia Enza De Rose

 

 

 

Mar
13
Lun
LA REGINA DELLE NEVI @ Teatro dei Piccoli
Mar 13@10:00–11:30

 

 

Domenica 12 marzo 2023, ore 11.00
lunedì 13 marzo, ore 10.00

 

La “Regina delle Nevi” vuole distruggere l’arte e creare un mondo nuovo, dove la razionalità sostituisce le emozioni e il vento polare raffredda gli animi umani. Per farlo, rapisce tutti i folletti, del mondo di mezzo, allo scopo di annientarli. Da molti secoli, oramai, i folletti sono i patroni delle arti, che muovono e scaldano l’animo umano. Ogni folletto ha il compito di proteggere e instillare “il fuoco sacro dell’arte” nel cuore degli uomini. Un bel giorno la Regina rapisce e congela tutti i folletti delle arti ma gliene scappa uno: Il folletto della musica e del canto. Riuscirà il nostro eroe a liberare i folletti e ha sciogliere il cuore di ghiaccio della Regina?

Nell’antefatto si racconta come un troll malvagio, su commissione delle Regina, abbia creato uno specchio capace di far sparire tutto ciò che di bello si specchia in esso, e di accentuare e di deformare tutto il cattivo. Un Bel giorno la regina decide di frantumare lo specchio e rapire tutti i folletti protettori delle arti. Lo specchio si rompe in mille frammenti che vengono dispersi per il mondo, entrando negli occhi e nei cuori degli uomini corrompendo le loro anime, allontanandoli così dall’arte.

L’unico folletto che riesce a salvarsi dalla furia della Regina è Folkest, il folletto protettore della musica. Mentre un bel giorno Folkest suonava la sua sansula in riva ad un fiume tutto triste e disperato, per la scomparsa dei suoi fratelli, gli viene in mente che l’anziano Folletto Storytel, il patrono delle storie, aveva sussurrato nell’orecchio di Hans Andersen la storia della Regina delle nevi, facendola così diventare una delle storie più famose tra i bambini. Folkest deciso a salvare i suoi fratelli e tutte le anime degli uomini. Entra nell’antica libreria del folletto Storytel, prende il libro e decide di ripercorrere i i luoghi narrati nella Fiaba.

Tecnica utilizzata: teatro d’attore e immagini dal vivo e multimediali

LA CONTRADA Teatro Stabile di Trieste

LA REGINA DELLE NEVI

di Livia Amabilino

con Irene Ferrara (danzatrice) e Daniela Gattorno (attrice e giocoleria)

regia Enza De Rose

 

 

 

Mar
26
Dom
TRAME SU MISURA vol. 1, LUPO ROMEO e CAPRETTA GIULIETTA @ Teatro dei Piccoli
Mar 26@11:00–12:30

 

  >dai 3 anni

Domenica 26 marzo 2023, ore 11.00
lunedì 27 marzo, ore 10.00

 

Trame su misura è un ciclo creativo composto da differenti spettacoli incentrati su testi di Renzo Boldrini che riscrive in chiave contemporanea alcune famose fiabe. Trame su misura (volume 1) è la produzione scenica “su misura” per un pubblico di bambini dai 3 agli 8 anni e di famiglie. Utilizzando uno stile scenico che “mixa” lettura ad alta voce, narrazione teatrale, disegno e composizione grafica dal vivo, videoproiezione ed animazione di figure e oggetti, si evocano le seguenti storie:

LUPO ROMEO e CAPRETTA GIULIETTA

il Lupo e i sette capretti i come nessuno ve l’ha mai raccontati

La fiaba, pur mantenendo la struttura portante della versione originale, viene ripensata in chiave ironica immaginando sette caprette, sorelle di particolare bellezza, fra le quali spicca Giulietta la capretta nera. Una differenza di colore che crea fra loro screzi e gelosie. Quella diversa sfumatura di colore si rivela però come una “chance” formidabile ed imprevista per evitare che il lupo Romeo divori le sette sorelle. Una versione appetitosa de Il lupo e i sette capretti, da mangiare … con gli occhi!

 

CASA DI PAGLIA, DI LEGNO E DI MATTONI

i tre porcellini come nessuno ve l’ha mai raccontati 

Questa versione della fiaba dei tre porcellini, pur mantenendo i fondamentali narrativi della traccia narrativa originale, interviene sulle dinamiche che portano alla sconfitta, inevitabile, del lupo. Il feroce animale come se conoscesse già il copione della storia inizia imprevedibilmente il suo attacco dalla casa di mattoni, passando senza incidenti dal camino, poi con poco contegno distrugge la casa di legno  e dopo aver gustato i due primi fratelli come facile digestivo si dirige dal più piccolo dei porcelli, verso la sua casa fatta di fragilissima paglia… Ma qui arriva il colpo di scena: il piccolo non ha paura e sfida il lupo ad una sfida sensazionale: chi ha più fame, chi mangia di più nel bosco fra il lupo o il maiale? Una battaglia combattuta in punta.. di denti, all’ultimo boccone per poi poter vivere tutti felici e contenti.

Tecnica utilizzata: teatro d’attore e immagini dal vivo e multimediali

Giallo Mare Minimal Teatro

TRAME SU MISURA vol. 1

Di Renzo Boldrini

Con Renzo Boldrini e Daria Palotti

Operatore multimediale Roberto Bonfanti

 

 

Mar
27
Lun
TRAME SU MISURA vol. 1, LUPO ROMEO e CAPRETTA GIULIETTA @ Teatro dei Piccoli
Mar 27@10:00–11:30

 

  >dai 3 anni

Domenica 26 marzo 2023, ore 11.00
lunedì 27 marzo, ore 10.00

 

Trame su misura è un ciclo creativo composto da differenti spettacoli incentrati su testi di Renzo Boldrini che riscrive in chiave contemporanea alcune famose fiabe. Trame su misura (volume 1) è la produzione scenica “su misura” per un pubblico di bambini dai 3 agli 8 anni e di famiglie. Utilizzando uno stile scenico che “mixa” lettura ad alta voce, narrazione teatrale, disegno e composizione grafica dal vivo, videoproiezione ed animazione di figure e oggetti, si evocano le seguenti storie:

LUPO ROMEO e CAPRETTA GIULIETTA

il Lupo e i sette capretti i come nessuno ve l’ha mai raccontati

La fiaba, pur mantenendo la struttura portante della versione originale, viene ripensata in chiave ironica immaginando sette caprette, sorelle di particolare bellezza, fra le quali spicca Giulietta la capretta nera. Una differenza di colore che crea fra loro screzi e gelosie. Quella diversa sfumatura di colore si rivela però come una “chance” formidabile ed imprevista per evitare che il lupo Romeo divori le sette sorelle. Una versione appetitosa de Il lupo e i sette capretti, da mangiare … con gli occhi!

 

CASA DI PAGLIA, DI LEGNO E DI MATTONI

i tre porcellini come nessuno ve l’ha mai raccontati 

Questa versione della fiaba dei tre porcellini, pur mantenendo i fondamentali narrativi della traccia narrativa originale, interviene sulle dinamiche che portano alla sconfitta, inevitabile, del lupo. Il feroce animale come se conoscesse già il copione della storia inizia imprevedibilmente il suo attacco dalla casa di mattoni, passando senza incidenti dal camino, poi con poco contegno distrugge la casa di legno  e dopo aver gustato i due primi fratelli come facile digestivo si dirige dal più piccolo dei porcelli, verso la sua casa fatta di fragilissima paglia… Ma qui arriva il colpo di scena: il piccolo non ha paura e sfida il lupo ad una sfida sensazionale: chi ha più fame, chi mangia di più nel bosco fra il lupo o il maiale? Una battaglia combattuta in punta.. di denti, all’ultimo boccone per poi poter vivere tutti felici e contenti.

Tecnica utilizzata: teatro d’attore e immagini dal vivo e multimediali

Giallo Mare Minimal Teatro

TRAME SU MISURA vol. 1

Di Renzo Boldrini

Con Renzo Boldrini e Daria Palotti

Operatore multimediale Roberto Bonfanti