LE FAVOLE DELLA SAGGEZZA da Esopo, Fedro e La Fontaine

Quando:
2018-02-08T10:00:00+01:00
2018-02-09T12:00:00+01:00
Dove:
Teatro dei Piccoli
Via A. Usodimare
80125 Napoli
Italia
Costo:
€ 7,00 per recite scolastiche
Contatto:
I Teatrini
081 0330619 (feriali 9.30/17.00)

3>8 anni

giovedì 8 e venerdì 9 febbraio, ore 10,00

Tra maschere e semplici elementi di scena, prendono vita le più famose favole di animali parlanti che dall’antichità hanno attraversato i secoli e le civiltà e che ancora oggi continuiamo ad amare sin dalla prima infanzia: La volpe e l’uva, La volpe e la Cicogna, Il Lupo e l’Agnello, La volpe e il Corvo, La Cicala e la Formica, La Lepre e la Tartaruga, Gli animali malati di peste, Il lupo e la gru.

Le percussioni e le giocose sonorità dialogano dal vivo con i divertenti e ironici personaggi che da Esopo a La Fontaine tramandano sagaci insegnamenti; animali portatori di vizi e di virtù di quell’umanità sempre uguale a se stessa, e che in queste storie si guarda allo specchio. Ogni favola è come un’immagine semplice, comprensibile in ogni luogo e in ogni tempo e quasi sempre traducibile in un proverbio: c’è il furbo, l’ingenuo, il potente prepotente, l’umile, l’ipocrita adulatore, lo sciocco, il previdente, l’arrogante, il presuntuoso, il povero innocente.

Per tutti c’è una morale che ci insegna a destreggiarci nella vita.

Semplici storie per maschere e tamburi, scaltri riflessi di vizi e di virtù, pillole di saggezza quotidiana e morali universali per grandi e bambini.

Tecnica utilizzata: 

Teatro d’attore, maschere, percissioni dal vivo

 

I TEATRINI

LE FAVOLE DELLA SAGGEZZA
uno spettacolo di Giovanna Facciolo, da Esopo, Fedro e La Fontaine

con Adele Amato de Serpis e Melania Balsamo
percussioni dal vivo Dario Mennella

maschere e oggetti di scena Marco Di Napoli

luci Paco Summonte

 

modulo_prenotazione_i teatrini

scarica tutte le schede_La Scena Sensibile 2017 18

scarica la brochure

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *